L’importanza della musica nei funerali

Onoranze Funebri Favero, l'importanza della musica nei funerali

La relazione fra musica e lutto

Se per caso decidete di cercare sul web la frase “musica nei funerali”, usciranno una serie di siti web pronti a darvi un elenco, anche molto aggiornato in alcuni casi, di canzoni indicate per una cerimonia funebre: “Musiche funerale, come scegliere le più adatte”, “Musica per il rito funebre”: consigli per scegliere quella giusta” o ancora “Funerale con Musica”.

Noi oggi non siamo qui per consigliarvi le top 10 canzoni più scelte per i funerali, bensì per farvi una panoramica generale su quella che è la storia della musica e su come secondo noi, se proprio dei consigli vogliamo chiamarli, è giusto scegliere senza farsi influenzare da trend del momento.

Onoranze Funebri Favero, l'importanza della musica nei funerali musicista studia lo spartito musicale prima dell'esibizione

La storia della musica: dalle marce funebri alla musica contemporanea

La storia della musica ha origini antichissime, basti pensare che nel 2008, in Germania, nel sito della grotta di Fels, lo staff dell’archeologo Nicholas Conard ha ritrovato un flauto ottenuto da un osso di avvoltoio, datato 40.000 anni fa.

Anche nell’Antico Egitto ci sono testimonianze di utilizzi di strumenti musicali per celebrazione di funzioni funebri, e stessa cosa per i Greci e i Romani. Circa nel ‘600 poi nasce la marcia funebre: una composizione creata per accompagnare le cerimonie solenni; musicisti del calibro di Beethoven, Chopin, Mahler o Liszt furono autori di marce funebri ancora molto conosciute al giorno d’oggi.

Insomma, la musica è sempre stata in qualche modo strettamente collegata al concetto di morte, di riti funebri o funerali, alle cerimonie ufficiali o ai momenti di celebrazione.

Anche da un punto di vista antropologico, oltre ai rituali funebri, la musica è sempre stata fonte di interesse. In Italia è Stefano De Martino a raccontarla in Morte e pianto rituale: quello che raccontano De Martino e la sua equipe è che il lamento funebre, o pianto rituale, sia un modello di comportamento che la cultura fonda e la tradizione conserva al fine di ridischiudere i valori che la crisi del cordoglio rischia di compromettere. Il lamento funebre antico, che è una forma di espressione del dolore, svolge un ruolo importante nella vita religiosa perché aiuta a trasmettere aspetti culturali specifici.

Detto in parole più semplici, attraverso le tradizioni e i rituali di pianto, si riaffermano aspetti importanti come la memoria delle persone care, la gestione poetica della sofferenza, il pensiero sulla vita e la morte e in generale tutto ciò che coinvolge la società dei vivi che cerca di andare avanti dopo la perdita di una persona cara.

Al giorno d’oggi, la scelta della musica nei funerali è solitamente una scelta di gusto dettata dal defunto stesso, se lasciato scritto nelle sue richieste a seguito di un contratto di previdenza funeraria, oppure sono i familiari a scegliere: solitamente si tratta di un brano che rappresenta il defunto o che gli è stato caro.

Insomma, la musica è sempre stata legata a doppio senso al concetto di celebrazione, sia intesa in senso positivo che nella sua accezione un po’ più negativa, o meglio, non propriamente felice.

Il consiglio di Favero per scegliere la musica nei funerali

Arrivati a questo punto vi starete chiedendo quali sono i consigli che si possono dare per la scelta di una musica per funerali. Come detto precedentemente, non faremo un elenco di quali siano le migliori canzoni per questa triste circostanza, perché crediamo fermamente che ogni persona abbia il diritto di scegliere cosa più si addice al proprio rituale funebre.

Che sia musica per funerali rock, pop, cantautorato, le possibilità sono veramente ampie. Il “consiglio” che invece noi vogliamo darvi e di seguire le scelte del proprio cuore.

 Durante l’organizzazione della cerimonia funebre, è sempre buona norma seguire le indicazioni della persona che è venuta a mancare, che sia attraverso un atto scritto o semplicemente per conoscenza diretta.

Perché abbiamo scelto di darvi questo consiglio sulla scelta della musica per funerali? Perché la nostra agenzia funebre ha una storia e dei valori che la contraddistinguono, se avete avuto modo di leggere il nostro sito avete già avuto modo di leggerli nella “Home” o nella pagina del “Chi siamo”, ma vogliamo ribadirli qui:

  • Empatia
  • Professionalità
  • Discrezione

Ed è proprio questa prima caratteristica che permette di immedesimarci nelle vostre situazioni e ci fa pensare che forse non serve un elenco di canzoni per funerali fra cui scegliere, basta semplicemente ascoltare, le parole della persona a noi cara, o il nostro cuore.

Onoranze Funebri Favero - Via Capecelatro 55 – 20148 Milano - P.IVA: 10095990965 | Cookie Policy | Privacy Policy | Powered by SWI

Chatta con noi